Report Fabrick, il 2020 anno decisivo per fintech e open banking

Home Report Fabrick, il 2020 anno decisivo per fintech e open banking

Report Fabrick, il 2020 anno decisivo per fintech e open banking

Lo stand di Fabrick al Money 20/20
Lo stand di Fabrick al Money 20/20

Il 2019, con l'entrata in vigore della direttiva europea sui pagamenti digitali Psd2, piò considerarsi "l'anno zero" della rivoluzione dell'open banking mentre il 2020 sarà l'anno di messa a regime dei cambiamenti avviati nella seconda metà del 2019 e di definizione di nuovi modelli di servizio che vedranno il lancio sul mercato nel 2021. 

Si tratta uno degli aspetti che emerge dall'analisi della piattaforma di open banking Fabrick, che a tre mesi dall'entrata in vigore della Psd2 ha analizzato la reazione del settore alla normativa. Questa fase di partenza è stata fisiologicamente complessa e il mercato conferma la necessità di soggetti capaci di abilitare il sistema sul fronte tecnologico e culturale. La prima parte del 2020 vedrà quindi le banche impegnate nell'assestamento tecnologico dei servizi infrastrutturali mentre nella seconda parte ci sarà l'effettivo sviluppo di progetti rivolti ai consumatori. 

Tra i fattori di accelerazione, infine, stanno prendendo forma anche alcune interessanti iniziative paneuropee guidate dalle banche: ad esempio Pepsi (Pan european payment system initiative), un sistema di servizi multi-banca europeo di bonifici istantanei dedicati al mondo retail.

Leggi anche: Open banking: le Api di Plick sulla piattaforma di Fabrick

 


mercoledì 8 gennaio 2020