Sella, approvato il progetto di bilancio 2019

Home Sella, approvato il progetto di bilancio 2019

Sella, approvato il progetto di bilancio 2019

Il Consiglio d'amministrazione di Banca Sella ha approvato il progetto di bilancio al 31 dicembre 2019, confermando i risultati preliminari già comunicati a febbraio, e ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 0,0212 euro per azione, per un monte dividendi complessivo di 14,2 milioni di euro.

L'esercizio 2019 si è chiuso con un utile netto di 35,4 milioni di euro, in crescita del 39,5% rispetto ai 25,4 milioni di euro dell'anno precedente. Banca Sella, inoltre, ha confermato la sua solida posizione patrimoniale, con un Cet1 al 14,81% e un Total Capital Ratio al 18,65%. Positivi anche gli indicatori relativi alla liquidità: l'indice LCR (Liquidity Coverage Ratio) è pari a 206,1%, mentre l'indice NSFR (Net Stable Funding Ratio) è pari a 158,2% (per entrambi gli indicatori i limiti minimi previsti sono pari al 100%).

La raccolta globale al valore di mercato è cresciuta del 9,2%, attestandosi a 27,9 miliardi di euro. Gli impieghi sono cresciuti del 5%, attestandosi a 7,4 miliardi di euro. I ricavi netti da servizi sono aumentati del 6,7% e il margine d'interesse è rimasto stabile, portando il margine di intermediazione complessivo a 366,6 milioni di euro, in crescita del 3,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. 

Le rettifiche di valore nette sono rimaste stabili a 32,3 milioni di euro e il rapporto su base annua tra le rettifiche e il totale degli impieghi al netto dei Pct è sceso allo 0,44%. 
Il tasso di copertura sui crediti deteriorati si è attestato al 48,8% mentre quello sulle sole sofferenze è del 57,7%. L'Npl Ratio netto è ulteriormente migliorato, scendendo al 3,5%, mentre il rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale degli impieghi lordi si è ridotto al 6,6%. L'indice Texas Ratio di Banca Sella si è confermato tra i migliori del settore bancario italiano, scendendo al 52%.

    
Approvato anche il progetto di bilancio del gruppo Sella

Il Consiglio d'amministrazione di Banca Sella Holding ha approvato il progetto di bilancio al 31 dicembre 2019 del gruppo Sella, confermando i risultati già comunicati a febbraio. L'utile netto consolidato del gruppo è stato di 34 milioni di euro, in crescita del 38,7% rispetto ai 24,5 milioni di euro dello scorso anno, sui quali aveva inciso positivamente la componente straordinaria della cessione della partecipazione in Banque Martin Maurel Sella. 

Senza considerare le componenti non ricorrenti, a perimetro confrontabile, l'utile netto del 2019 sarebbe stato di 37,8 milioni di euro, in crescita del 60% rispetto ai 23,6 milioni di euro dell'anno precedente. Per quanto riguarda la solidità patrimoniale, il Cet1 del gruppo Sella si è attestato all'11,42% e il Total Capital Ratio al 13,47%, entrambi ampiamente superiori alle soglie richieste. Positivi gli indicatori relativi alla liquidità: l'indice LCR (Liquidity Coverage Ratio) è pari a 191,3%, mentre l'indice NSFR (Net Stable Funding Ratio) è pari a 136,8%.

In questo periodo, alla luce della situazione che si è venuta a creare con la diffusione dell'epidemia Covid-19, il gruppo Sella ha immediatamente adottato tutte le misure utili a tutelare la salute di clienti e dipendenti, mantenendo la piena operatività anche grazie alle soluzioni digitali e fintech sviluppate in questi anni. Il gruppo, inoltre, si è impegnato a sostenere alcune strutture sanitarie che stanno fronteggiando l'emergenza e sta avviando una serie di iniziative concrete in favore delle famiglie e delle imprese colpite dalle misure restrittive decise dalle autorità per arginare il contagio.  


giovedì 26 marzo 2020