Pagamenti, intelligenza artificiale, big data: un hackathon per inventare i negozi del futuro - Pagamenti, intelligenza artificiale, big data: un hackathon per inventare i negozi del futuro

Home Pagamenti, intelligenza artificiale, big data: un hackathon per inventare i negozi del futuro

Pagamenti, intelligenza artificiale, big data: un hackathon per inventare i negozi del futuro

Un team di lavoro impegnato durante un hackathon
Un team di lavoro impegnato durante un hackathon - Lydie LECARPENTIER / REA / contrasto

Un hackathon per sviluppare e integrare i canali di vendita digitali e quelli fisici, migliorare l'esperienza d'acquisto dei clienti ripensando la struttura dei punti vendita, ideare nuovi modelli di business sfruttando le opportunità introdotte dal digitale. Sono queste le premessealla base della sfida che Euronics Gruppo CDS, socio fondatore dell'insegna specializzata in elettronica di consumo Euronics, in collaborazione con SellaLab, la piattaforma d'innovazione per le imprese del gruppo Sella, ha lanciato a giovani talenti, designer, developer, data scientist e humanities scientist provenienti da tutta Italia. Obiettivo dell'hackathon è stato proprio mettere a punto soluzioni innovative per dare forma ai negozi del futuro per modificare la consumer experience rendendola «agile», sempre più adattabile alle esigenze e nuove aspettative dei consumatori.

Il Retail Innovation Hackathon si è tenuto a Firenze sabato 20 e domenica 21 ottobre negli spazi di Impact Hub in via Pianciatichi 16, dove gli iscritti sono stati raggruppati in team di lavoro con un minimo di 4 partecipanti sulla base del loro profilo e competenze. Subito dopo ha avuto inizio la «no-stop hacking», una maratona in cui i team lavoreranno per sviluppare la migliore idea di business. I lavori andranno avanti fino alla sera per poi riprendere il giorno seguente.

Ad aggiudicarsi il primo posto è stata ´Tremor´, l´idea di un team di informatici provenienti dall´Università di Trento che ha sviluppato un´app capace di guidare il cliente nella sua esperienza d´acquisto. Al secondo e al terzo posto si sono classificati, rispettivamente, ´E-Ot´ un progetto di assistenza per il post-vendita e ´Euronics Trends´, un nuovo modello di punti vendita che ricrea un´abitazione-tipo.


lunedì 22 ottobre 2018