Mondiali di calcio femminile, vincono anche i pagamenti contactless

Home Mondiali di calcio femminile, vincono anche i pagamenti contactless

Mondiali di calcio femminile, vincono anche i pagamenti contactless

Le giocatrici della nazionale italiana festeggiano dopo aver sconfitto la Cina a Montpellier nei sedicesimi di finale della competizione mondiale
Le giocatrici della nazionale italiana festeggiano dopo aver sconfitto la Cina a Montpellier nei sedicesimi di finale della competizione mondiale - Xinhua / eyevine / contrasto

Il Sole 24 Ore - Radiocor

I Mondiali di calcio femminile, da poco conclusisi in Francia con la vittoria della nazionale statunitense, sono stati un grande successo sia per l'affluenza negli stadi sia per l'interesse suscitato a livello mondiale, Italia compresa, da una disciplina sicuramente emergente. L'evento ha messo in luce anche un altro fenomeno: la sempre maggiore consuetudine dei consumatori con i pagamenti contactless.

Il dato emerge da una ricerca fatta da Visa nelle nove città e nei rispettivi stadi dove si sono svolte, a giugno, le partite dei giorni eliminatori. Le spese effettuate negli stadi, durante la fase a gironi, da parte dei tifosi sono state fatte per oltre la metà (51%) sfruttando la tecnologia di pagamento contactless utilizzando cioè le carte contactless, gli smartphone, i braccialetti abilitati ai pagamenti e altra tecnologia ¿indossabile'. Per i pagamenti contactless nei nove stadi sono stati installati 1.600 terminali di punti vendita.

I tifosi francesi hanno speso di più, rappresentando il 53% degli acquisti, seguiti dai tifosi di Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Paesi Bassi, Germania, Giappone, Canada, Norvegia, Svezia, Svizzera e Cina. Gli acquisti di cibo e bevande hanno accumulato il maggior numero di transazioni (oltre il 54%) seguite da acquisti di souvenir (il 46%). Dall'analisi dei dati di pagamento fuori dagli stadi nelle città ospitanti da parte dei titolari di carte internazionali della Visa, emerge un altro fenomeno interessante: il balzo delle transazioni contactless da parte dei turisti.

Secondo i numeri di Visa le transazioni di pagamento contactless nelle città ospitanti sono cresciute del 140% rispetto allo stesso mese di giugno dello scorso anno; la città con il maggior numero di acquisti fuori dallo stadio è stata Parigi, seguita da Nizza e Lione. Le città ospitanti dei Mondiali hanno visto aumentare la spesa estera dall'inizio della competizione, contribuendo alla crescita anno su anno di tutte le transazioni estere. Le città francesi più piccole hanno registrato una crescita della spesa più significativa anno su anno, tra cui Reims (87%), Valenciennes (71%) e Le Havre (384%). All'interno delle città ospitanti i turisti dei primi tre paesi con la più alta spesa sono stati quelli degli Stati Uniti, seguiti dai britannici e dai cinesi.


martedì 9 luglio 2019