Istat, aumenta il numero di italiani soddisfatti della qualità della vita

Home Istat, aumenta il numero di italiani soddisfatti della qualità della vita

Istat, aumenta il numero di italiani soddisfatti della qualità della vita

Alcune dipendenti della società di e-commerce Kisura, la prima piattaforma di personal styling esclusivamente dedicata alle donne
Alcune dipendenti della società di e-commerce Kisura, la prima piattaforma di personal styling esclusivamente dedicata alle donne - Gordon Welters/laif

Il Sole 24 Ore - Radiocor 

Le lavoratrici italiane, di tutte le fasce d'età, del Nord e del Sud, sono più soddisfatte dei colleghi maschi del proprio lavoro. È un'indicazione che arriva dall'Istat ed emerge dall'indagine annuale sulla 'soddisfazione dei cittadini per le condizioni di vita'. 
L'indagine è stata realizzata nel primo trimestre dello scorso anno, a ridosso e a cavallo delle elezioni politiche (4 marzo), quando le prospettive dell'economia italiane erano senz'altro più floride rispetto a quelle attuali. La quota di uomini occupati 'molto o abbastanza soddisfatti' del proprio lavoro risultava pari al 76,1% contro il 77,6% delle donne. Un gap simile si era registrato anche nel 2017.  Nello stesso periodo aumentavano i cittadini che riferivano di un miglioramento della propria situazione economica. La quota di italiani che si dichiarava molto o abbastanza soddisfatto di questo aspetto è risalita nel 2018 al 53% del totale dopo la stasi registrata l'anno precedente. 
La stima, tuttavia, varia molto all'interno del Paese con una percezione migliore al Nord (60% del campione contro il 59% nel 2017) ad ampia distanza seguono il Centro (52,6%) e i residenti nel Mezzogiorno (43,7%). Nel Sud, tuttavia, il 2018 ha registrato un significativo balzo avanti dei cittadini 'molto o abbastanza' soddisfatti per la propria condizione economica (39,6% nel 2017). 
L'indagine dell'Istat segnala, inoltre, un miglioramento generale della percezione della situazione economica familiare.  C'è una quota dell'8% delle famiglie che segnala un miglioramento rispetto al 2017 e un ulteriore 62,5% che indica una situazione invariata (quota al 59,5% nel 2017). Anche in questo caso la dinamica è differenziata nelle varie aree del Paese. Al Sud aumenta la percentuale delle famiglie che dichiarano una situazione economica invariata rispetto all'anno precedente mentre al Centro e al Nord cresce la quota di chi segnala un miglioramento. 
Altro indicatore economico che emerge dall'indagine dell'Istat è quello dell'adeguatezza delle risorse economiche: la quota di famiglie che la giudica adeguata sale al 59% nel 2018 rispetto al 57,3% dell'anno precedente. Più in generale, inoltre, il Report dell'Istat indica una soddisfazione crescente dei cittadini italiani (l'indagine, lo ricordiamo, ha scattato un'istantanea sul primo trimestre 2018) per le condizioni di vita;  giudizio che coinvolge lo stato di salute, il tempo libero, le relazioni interpersonali e all'interno di questa voce, il grado di fiducia verso il prossimo.
 


lunedì 25 febbraio 2019