In Nuova Zelanda criptovalute per pagare stipendi e tasse

Home In Nuova Zelanda criptovalute per pagare stipendi e tasse

In Nuova Zelanda criptovalute per pagare stipendi e tasse

Lo skyline notturno della città neozelandese di Auckland
Lo skyline notturno della città neozelandese di Auckland - Christian Heeb / laif

Dal 1° settembre in Nuova Zelanda gli stipendi e le tasse potranno essere pagati anche in criptovalute. È quanto è stato pubblicato nel bollettino di informazione fiscale del Paese, che fa della Nuova Zelanda uno dei primi stati a creare un quadro normativo sulla materia.

Secondo la Nuova Zelanda le criptovalute hanno tutte le caratteristiche per essere considerate una forma di pagamento: la possibilità di essere convertite in monete a corso legale (monete fiat) e di essere usati come mezzo di pagamento rende le criptovalute un mezzo di pagamento legale e quindi soggetto a tassazione. Un bollettino dell'Inland Revenue Department informa inoltre che le valute virtuali potranno anche essere utilizzate per il pagamento delle tasse.

L'agenzia delle entrate neozelandesi ha però previsto alcuni vincoli. Primo fra tutti l'indicazione di convertire in breve tempo le criptovalute ricevute come pagamento in dollari neozelandesi. Questo permette di mettersi al riparo dalle oscillazioni di valore che queste potrebbero subire. Inoltre i pagamenti dovranno avvenire in criptovalute facilmente convertibili in monete a corso legale.


mercoledì 21 agosto 2019