Illimity, con Microsoft diventa la prima banca italiana nativa in cloud

Home Illimity, con Microsoft diventa la prima banca italiana nativa in cloud

Illimity, con Microsoft diventa la prima banca italiana nativa in cloud

Il logo di Microsoft all´esterno di uno store della società in Connecticut
Il logo di Microsoft all´esterno di uno store della società in Connecticut - MIke Mozart / Flickr

Illimity, la start-up bancaria italiana fondata da Corrado Passera, ha siglato una partnership con Microsoft per lo sviluppo tecnologico congiunto, diventando così il primo istituto di credito nazionale ad aver adottato il cloud come piattaforma abilitante di tutti i propri processi core. 

L'accordo è stato annunciato a Milano, durante il Microsoft Innovation Summit, alla presenza proprio del Ceo di Microsoft Satya Nadella. La partnership si basa su una comune vocazione all'innovazione e alla condivisione di un approccio orientato alla velocità, scalabilità e sicurezza in ambito tecnologico e vedrà le due realtà continuare a lavorare insieme nei prossimi tre anni. 

Nell'ambito dell'accordo, Illimity ha adottato il cloud computing di Microsoft nel suo complesso, abilitandovi il proprio core business, e il gruppo americano ha messo a disposizione della banca le sue piattaforme cloud leader di mercato, in grado di coprire aree che spaziano dagli aspetti infrastrutturali alla produttività di persone e gruppi di lavoro, dalla gestione end to end dei processi e della relazione con il cliente fino alle applicazioni proprie del business bancario. Con Microsoft Azure, Illimity ha costruito un'infrastruttura It efficiente e scalabile, in grado di accompagnare la banca nel suo percorso di crescita, permettendole di offrire soluzioni personalizzate e innovative. 
 


mercoledì 5 giugno 2019