Il giudice? In Estonia sarà l'intelligenza artificiale

Home Il giudice? In Estonia sarà l'intelligenza artificiale

Il giudice? In Estonia sarà l'intelligenza artificiale

Una veduta di Tallin, capitale dell´Estonia
Una veduta di Tallin, capitale dell´Estonia - TausP / Flickr

Le controversie giudiziarie potranno essere presto risolte dall'intelligenza artificiale. È questo l'obiettivo del ministero della Giustizia dell'Estonia che ha affidato a un team di esperti il compito di creare un sistema di intelligenza artificiale per smaltire principalmente le cause civili di modesta entità, che però sono quelle più numerose e che si accumulano nel tempo nei tribunali.

L'iniziativa in ambito giudiziario è ancora in una fase pilota, anche se l'avvio della procedura è previsto entro la fine dell'anno. L'applicazione del giudice "virtuale" sarà solo per dirimere le dispute civili sotto i 7mila euro e non serviranno udienze, ma sarà l'algoritmo, esaminando i documenti caricati dalle parti, ad emettere una sentenza. Come avviene normalmente, le sentenze emesse saranno comunque appellabili, questa volta però saranno sottoposte al giudizio di un magistrato in carne e ossa.

L'Estonia è all'avanguardia nella digitalizzazione dell'amministrazione pubblica, dai dati fiscali a quelli sanitari. Nel 2014 il paese baltico ha dato via a un programma di residenza virtuale che consente di ottenere un'identità digitale per acceder a numerosi servizi. 
 


mercoledì 10 aprile 2019