I duecento anni della bicicletta

I duecento anni della bicicletta

La bicicletta ha compiuto da poco i suoi primi 200 anni. Era infatti il 26 giugno 1819 quando W. K. Clarckson registrò a New York il primo brevetto per un ´velocipede´ negli Stati Uniti. Si trattava di un veicolo in legno e senza pedali, che spuntarono solo nel 1863 a Parigi. La popolarità del veicolo arriva con il boom economico e il mercato torna a crescere negli anni Novanta grazie alla diffusione delle mountain bike. Dal 2012 le vendite di biciclette nel mondo hanno superato quelle delle automobili, anche in Italia. Nella foto il parcheggio riservato alle bici vicino alla stazione ferroviaria della città tedesca di Munster
La bicicletta ha compiuto da poco i suoi primi 200 anni. Era infatti il 26 giugno 1819 quando W. K. Clarckson registrò a New York il primo brevetto per un ´velocipede´ negli Stati Uniti. Si trattava di un veicolo in legno e senza pedali, che spuntarono solo nel 1863 a Parigi. La popolarità del veicolo arriva con il boom economico e il mercato torna a crescere negli anni Novanta grazie alla diffusione delle mountain bike. Dal 2012 le vendite di biciclette nel mondo hanno superato quelle delle automobili, anche in Italia. Nella foto il parcheggio riservato alle bici vicino alla stazione ferroviaria della città tedesca di Munster - Tania Reinicke/laif
lunedì 8 luglio 2019