Consumi, ecco le previsioni per il 2019

Home Consumi, ecco le previsioni per il 2019

Consumi, ecco le previsioni per il 2019

L´Apple Store di Londra durante il lancio dell´iPhone 8
L´Apple Store di Londra durante il lancio dell´iPhone 8 - i-Images / eyevine/contrasto

Il Sole 24 Ore - Radiocor

Consumi in crescita ma ad un ritmo più lento nel 2019 con un possibile effetto traino del nuovo reddito di cittadinanza verso i consumi di base tra i quali gli alimentari. Sono alcuni degli spunti offerti dalle previsioni del rapporto annuale Coop integrato da un sondaggio realizzato in collaborazione con Nomisma per capire le intenzioni di spesa degli italiani.  Questi ultimi, è la sintesi, non intendono rinunciare alle vacanze né al nuovo smartphone. Il clima di incertezza sulle prospettive dell'economia continuerà, invece, a frenare gli acquisti di beni durevoli.  Solo un'esigua minoranza degli italiani dichiara l'intenzione di acquistare un'abitazione nei prossimi dodici mesi (22%) . Sono pochi anche coloro che prevedono l'acquisto di un auto ibrida o elettrica nonostante i sempre più frequenti blocchi della circolazione delle auto private per effetto dell'inquinamento da polveri sottili (29% secondo il sondaggio). In uno scenario in cui la crescita dei consumi è indicata più fiacca, con un tasso annuo inferiore all'1 per cento, il rapporto Coop rileva che per effetto delle scelte di politica economica del nuovo Governo, la misura del reddito di cittadinanza sposterà circa 6 miliardi l'anno verso una platea di persone caratterizzata da una propensione elevata verso i consumi basici, tra i quali l'alimentare.  E dal sondaggio emerge come la tavola per gli italiani confermerà il suo ruolo centrale nei consumi anche quest'anno. Nel dettaglio emerge la convinzione di una larga maggioranza del campione di una spesa maggiore per tutte le voci dell'alimentare (si pensa invece di spendere meno per l'abbigliamento). Riguardo alle spese obbligatorie, la grande maggioranza degli italiani è convinta che nel 2019 dovrà pagare di più per le bollette e le utenze per effetto dei rincari. Costi più alti attesi anche per carburante e mezzi di trasporto (voce indicata dal 31% del campione contro il 18% nel 2018), così come per servizi sanitari e spese per la salute (24% contro 21% nel 2018). Tra i consumi attesi per il 2019, la vacanza si conferma al primo posto con l'83% degli italiani che dichiara l'intenzione di regalarsene almeno una (84% l'anno scorso) seguita dallo smartphone (54% del campione indica questa spesa mentre solo il 30% la esclude per quest'anno).  La voglia di tecnologia riguarda anche altri beni come tablet e pc (54% di favorevoli a questa spesa).


lunedì 7 gennaio 2019