Concluso un nuovo round di finanziamento per GrowishPay

Home Concluso un nuovo round di finanziamento per GrowishPay

Concluso un nuovo round di finanziamento per GrowishPay

Il team di Growish
Il team di Growish - Growish via Twitter

GrowishPay, la scaleup italiana dei social payments, ha chiuso un round di finanziamento da circa 1 milione di Euro, di cui 571.500 euro in equity crowdfunding tramite la piattaforma 200Crowd, a cui si aggiungono 152.000 euro da altri investitori e 250.000 euro come contributo di open innovation da parte di SisalPay.

La campagna aveva l'obiettivo di sostenere lo sviluppo entro l'inizio dell'anno scolastico 2019 proprio di ScuolaPay, la soluzione di pagamento rivolta a 6 milioni di utenti che devono pagare 2,8 miliardi di euro per la scuola dei loro figli. Il progetto è sostenuto da SisalPay, che infatti ha a sua volta investito 250 mila euro in GrowishPay e fornirà integrazione dei servizi di pagamento con i merchant tramite API. ScuolaPay sarà integrata secondo un modello di open innovation con Bill, il nuovo wallet digitale di SisalPay.

ScuolaPay, che verrà lanciata a settembre, è un innovativo sistema di gestione dei pagamenti per ogni attività scolastica che facilita sia la raccolta di denaro tra genitori e rappresentanti di classe, sia i pagamenti verso la scuola di contributi volontari, rette, mense e per qualsiasi altra attività. Si basa su un'app di pagamento per i genitori connessa con le applicazioni contabili e con i conti di pagamento degli stakeholder scolastici, con funzionalità specializzate verticalmente per il mondo della scuola. 

Il modello di business di GrowishPay - PMI innovativa dell'incubatore di startup Digital Magics - ha oltre 80.000 utenti attivi che hanno effettuato transazioni per più di 22 milioni di euro di pagamenti sulle piattaforme proprietarie e su quelle di oltre 1000 merchant che utilizzano le soluzioni in white label.

Dalla fondazione GrowishPay ha ricevuto complessivamente investimenti per oltre 2 milioni di Euro da importanti investitori quali Digital Magics, Fabrick, Club degli Investitori, R301 Capital, Boost Heroes e numerosi angel investors.
 


mercoledì 10 luglio 2019