Federcasalinghe e Banca Sella, accordo per favorire inclusione finanziaria e imprenditorialità - Federcasalinghe e Banca Sella, accordo per favorire inclusione finanziaria e imprenditorialità

Home Federcasalinghe e Banca Sella, accordo per favorire inclusione finanziaria e imprenditorialità

Federcasalinghe e Banca Sella, accordo per favorire inclusione finanziaria e imprenditorialità

Un laboratorio di pasticceria artigianale a Milano
Un laboratorio di pasticceria artigianale a Milano - Fernando Arias / Contrasto

Asili nidi domestici, alberghi diffusi, bed & breakfast, ristoranti, creatività, servizi sociali. Federcasalinghe lancia un programma per promuovere l'inclusione finanziaria e l'imprenditorialità femminile in tutta Italia e sigla un accordo con Banca Sella per mettere a disposizione delle proprie associate tutti gli strumenti e i servizi necessari a gestire le proprie finanze e avviare un attività. L'iniziativa è stata presentata a Roma nel corso di un incontro intitolato «Donne e banca, tradizione e innovazione per una moderna economia», al quale hanno preso parte il presidente nazionale dell'associazione, Federica Gasparrini, e l'amministratore delegato di Banca Sella, Claudio Musiari.

L'accordo prevede che le associate a Federcasalinghe possano usufruire a condizioni agevolate dei prodotti e servizi di Banca Sella, tra cui il conto corrente online Websella, i prestiti e i mutui e il fondo pensione Eurorisparmio. Per le donne interessate ad avviare o sviluppare un'attività imprenditoriale, la convenzione prevede un pacchetto completo che comprende conti, sistemi di pagamento, finanziamenti, mutui, supporto per l'innovazione e coperture assicurative. Sono presenti inoltre soluzioni studiate ad hoc per le imprese del settore agrario e agroalimentare e per le strutture ricettive, come i bed & breakfast.

Stando agli ultimi dati Istat disponibili (2016) su un totale di 286.906 aziende nate nell'arco di un anno ben il 59,5 per cento fanno capo a una donna. «La collaborazione con Federcasalinghe - ha spiegato Claudio Musiari - è molto importante, per il ruolo che l¿associazione svolge in favore delle sue associate. Questo accordo è un modo per supportare e valorizzare le loro competenze e favorire la nascita di un importante tessuto di micro imprese che possono rappresentare un volano importante per un ulteriore sviluppo dell'economia sul territorio».


venerdì 28 settembre 2018