#ScuolediClasse, dipendenti di Banca Sella imbiancano e puliscono le aule dei bambini

Home #ScuolediClasse, dipendenti di Banca Sella imbiancano e puliscono le aule dei bambini

#ScuolediClasse, dipendenti di Banca Sella imbiancano e puliscono le aule dei bambini

Alcuni dei volontari al lavoro presso l´istituto comprensivo Tommaseo-Calvino a Torino
Alcuni dei volontari al lavoro presso l´istituto comprensivo Tommaseo-Calvino a Torino

La responsabilità sociale d'impresa si manifesta in tanti modi e Banca Sella, insieme alla Fondazione Mission Bambini, ne ha scelto anche uno particolare: dedicare una giornata con un centinaio di propri manager e dipendenti volontari a rendere più accoglienti due scuole, a Torino e a Palermo. La banca, infatti, ha aderito al progetto #ScuolediClasse della Fondazione Mission Bambini, con cui collabora da anni. Obiettivo dell'iniziativa: rendere più belle e accoglienti i locali scolastici, imbiancando pareti, verniciando portoni e recinzioni, ripulendo spazi esterni e zone verdi.
 
Le due scuole coinvolte nell'iniziativa sono l'istituto comprensivo Tommaseo-Calvino a Torino e la direzione didattica Nicolò Garzilli a Palermo. I volontari, a partire dall'amministratore delegato di Banca Sella Claudio Musiari, hanno svolto nella giornata lavori di manutenzione dividendosi equamente nelle due città, con circa cinquanta persone impegnate a Torino e altre cinquanta nel capoluogo siciliano.
 
"Questa iniziativa - ha spiegato l'amministratore delegato di Banca Sella Claudio Musiari - si inserisce nell'ambito delle nostre attività di responsabilità sociale che portiamo avanti ogni anno. In questa occasione abbiamo scelto di non fare una semplice donazione bensì di offrire anche un impegno in prima persona sostenendo le giovani generazioni, perché per definizione rappresentano il futuro, e per sperimentare un progetto solidale basato su piccoli interventi concreti per migliorare spazi di apprendimento essenziali per la crescita di bambini e adolescenti". 
 
La Fondazione Mission Bambini, nata nel 2000, si dedica prioritariamente a tre ambiti di intervento: educazione 0-6 anni in Italia, per migliorare l'offerta di servizi alla prima infanzia; salute all'estero, per salvare la vita ai bambini cardiopatici; educazione all'estero, per garantire l'accesso all'istruzione. 
 


venerdì 21 giugno 2019